Come tenere lontani i gatti dai vasi e dalle piante

Da amanti dei gatti, non vorremmo mai allontanarli in maniera violenta dai luoghi in cui potrebbero rappresentare, per diversi motivi, un disturbo. In particolare, come tenerli lontani dalle piante? Ci riferiamo ad esempio, alle parti più delicate dell’orto, ai fiori del giardino o alle piante in vaso, che in alcuni casi si rivelano anche pericolosi per i nostri amici pelosi.

Vi suggeriamo alcuni trucchi e rimedi naturali che fungono da repellenti, adatti a risolvere il problema.

1) Oli essenziali

Alcuni oli essenziali non sono graditi ai gatti per via del loro forte profumo e possono dunque essere impiegati per allontanarli dalle piante. E’ possibile preparare dei batuffoli di cotone da posizionare alla base delle piante in vaso. Dovranno essere imbevuti con olio essenziale di rosmarino, di citronella, di arancio, di cannella o di lavanda. Il rimedio è valido anche per gli spazi della casa, come mobili e armadi.

LEGGI Oli essenziali: 20 possibili utilizzi per la bellezza, la casa e la salute

2) Bottiglie d’acqua

All’entrata dell’orto o vicino alle piante da proteggere è possibile posizionare delle bottiglie di plastica trasparente piene d’acqua. Pare che i gatti siano infastiditi dai riflessi luminosi che possono comparire sulle bottiglie, soprattutto quando vengono colpite dai raggi del sole. Altri sostengono che sia proprio la vista dell’acqua a spaventare i gatti. Dato che il rimedio è molto semplice, tentar non nuoce.

3) Erba gatta

L’erba gatta sembra nata appositamente per i gatti, che la amano in modo particolare. Molti gatti ne sono davvero ghiotti. Inoltre, l’erba gatta può aiutare il loro organismo nella digestione. Come allontanare i gatti dalle altre piante? Posizionando un vaso di erba gatta in giardino o sul balcone, in modo tale che i gatti siano attirati proprio dalla loro erba preferita e non dalle altre piante.

LEGGI anche: 10 erbe per migliorare la salute del vostro gatto

4) Spray alle erbe

Tra le erbe aromatiche più utili per allontanare i gatti dalle piante in modo naturale vi sono la lavanda, il pepe e il rosmarino. Potrete utilizzarle per preparare un infuso, da lasciare raffreddare e da spruzzare sulle piante, anche direttamente nei vasi. Le piante non verranno danneggiate e i gatti si allontaneranno per via dell’odore per loro insopportabile.

5) Piante aromatiche repellenti

Alcune piante la cui presenza è molto comune in orti e giardini rappresentano dei veri e propri repellenti per i gatti. Se desiderate tenerli lontani, ricorrete ad alcune delle seguenti piante, da posizionare tra le altre: erba cipollina, aglio, citronella, rosmarino, ruta e lavanda.

6) Alimenti repellenti

Alcuni alimenti non sono graditi ai gatti, per via del loro odore o del loro sapore. I gatti non si avvicineranno ai punti del giardino o del balcone in cui avrete posizionato delle ciotoline o dei piattini contenenti rametti di rosmarino, peperoncini e peperoni essiccati.

7) Fondi di caffè

I gatti non sopportano l’odore del caffè. E’ possibile utilizzare del caffè in polvere da utilizzare per cospargere dei sottovasi da inserire al di sotto delle piante, o delle ciotoline da posizionare vicino ai vasi sul balcone. Non utilizzare caffè fresco, ma i fondi di caffè recuperati dalla caffettiera.

LEGGI anche: Fondi di caffe’: 20 modi per riutilizzarli in casa, in giardino e per la …

8) Coleus canina

La Coleus canina, nota anche come Plectranthus caninus, ha la fama di pianta repellente sia per i cani che per i gatti. Si consiglia in proposito di piantarla nel proprio orto, nel proprio giardino o in vaso per allontanare gli animali domestici dai punti che si desidera proteggere. La sua efficacia è dovuta all’odore molto sgradevole che emana quando si trova sotto il sole diretto o quando viene sfregata.

coleus canina

fonte foto: gardenplace.com

9) Pacciamatura, pigne e ciottoli

I gatti cercando solitamente di raggiungere i punti del giardino o dell’orto in cui sarà possibilescavare delle buche. Se desiderate evitare che i gatti si avvicinino alle piante più delicate, cercate di non lasciare del terreno libero attorno ad esse, ma ricopritelo ricorrendo a dei ciottoli o alla pacciamatura con materiali naturali. Per le piante in vaso, possono essere utilizzate dellepigne.

10) Bucce di agrumi

I gatti non amano l’odore degli agrumi. E’ dunque possibile utilizzare le loro bucce come repellenti. Tenete da parte le bucce di limoni, mandarini ed arance, da usare fresche o da lasciare essiccare, e posizionatele tra i vasi o nei punti più critici dell’orto o del giardino. I gatti saranno infastiditi dl loro profumo, per noi gradevole, e non si avvicineranno.

Marta Albè

Fonte foto: Blogspot.com

Fonte articolo: www.greenme.it

 

  • Salve a tutti vorrei solo commentare la parte riguardo all utilizzo delle bottiglie di plastica piene di acqua,secondo me non serve assolutamente a niente ho cinque gatti il mio vicino misantropo ha riempito la sua,stupido,casa di bottiglie ,non vi descrivo che orrendità di cosa sembra una ….non so immaginate voi,comunque i miei gatti ci passano vicino, anzi si strusciano anche contro.

Rispondi