Volete scoprire se qualcuno si è intrufolato nel vostro smartphone di nascosto? Ecco come fare

Quando si parla di privacy, tutti noi drizziamo le orecchie, volendo assicurarci che i dati più confidenziali e personali che ci riguardano rimangano solo nelle nostre mani e non vengano acquisiti da estranei. E se vi dicessimo che potete tenere sotto controllo almeno i dati inseriti nei vostri smartphone, utilizzando dei semplici codici universali?

Esattamente, potete impostare dei vincoli di sicurezza per mettere al sicuro tutto ciò che si trova sul vostro telefono cellulare e che non volete che gli altri vedano. Come fare? Ecco svelati dei codici validi per ogni telefonino per accedere alle impostazioni di sicurezza avanzate.

via GuardaCheVideo

Verificare un trasferimento

Digitando questo codice sul tastierino di chiamata e premendo il tasto “chiama”, verrete a conoscenza di eventuali trasferimenti, che riguardano vostri messaggi e chiamate, su un altro dispositivo.
Questo potrebbe essere stato attivato da una persona a cui avete prestato il cellulare, o qualcuno che ha avuto accesso al vostro smartphone senza il vostro consenso, e quindi è utile sfruttare questo codice per scoprire se un trasferimento è effettivamente stato generato.

Numero di trasferimento

Digitando questo codice e premendo sempre il tasto “chiama”, saprete su quale numero è stato selezionato per il trasferimento. Se non conoscete il numero che vi appare, disabilitate pure il trasferimento e verificate il proprietario di tale numero.

Disabilitare un trasferimento

Per disattivare un trasferimento di chiamata o di messaggio basta digitare questo codice, cliccando poi su “chiama”. Digitandolo eviterete che il vostro operatore telefonico vi scali dei soldi dal credito per le chiamate trasferite sul numero di segreteria nazionale nel momento in cui deciderete di intraprendere un viaggio all’estero.

Il codice IMEI

Si tratta di un numero che determina in modo univoco un dispositivo mobile. Questo si trova nella confezione del telefono, ma potete recuperarlo quando preferite, digitando questo codice sul vostro cellulare. Il codice IMEI serve per poter bloccare il telefono in caso di furto o smarrimento, quindi è utile sapere come recuperarlo velocemente.

Software antivirus

magine: pexels.com

Buona norma è controllare periodicamente che non ci siano virus nel vostro smartphone Android: uno dei più potenti si chiama Place Raider ed è in grado di attivare la fotocamera e scattare foto dell’ambiente in cui ci si trova, disegnando un modello 3D dell’edificio ed usando la connessione internet per inoltrare password ed altre informazioni personali.

I Servizi Segreti potrebbero spiarci…

Il traffico dati degli smartphone è utilizzato addirittura anche dai Servizi Segreti, questo per recuperare informazioni utili a smascherare terroristi e persone che potrebbero nuocere all’ordine pubblico. Per fare ciò si attiva una fitta collaborazione con gli operatori telefonici, che possono inviare informazioni private… ma non vi preoccupate, questo può accadere solo nel caso in cui ci sia un permesso scritto da parte di un tribunale!

Fonte: www.curioctopus.guru 

Rispondi